Forno solare

Gli alunni delle classi terze della Scuola Savoia si sono cimentati nell’ultimo lavoro previsto per le attività del progetto Green Comenius, realizzando un forno solare a scatola, tra i più semplici in quanto servono solo materiali poveri come cartoncino, carta stagnola, colla, nastro adesivo.

Grazie alla risorsa per eccellenza più pulita, accessibile e gratuita, il Sole, e pochi altri accessori (cartone, alluminio, copri–parabrezza…) è possibile cucinare in modo sano ed ecologico utilizzando un forno solare. Riuscendo a captare e concentrare iraggi solari questi forni fai da te facili da costruire possono purificare l’acqua e renderla potabile, cucinare cibi e sterilizzare strumenti. Sono ideali quindi in tutti i paesi caldi (Africa, Medio Oriente e Asia), nei campi nomadi e all’interno di parchi o riserve naturali. Se in alcune situazioni di emergenza è forse l’unico modo per cucinare in maniera economica (logica), nei paesi ricchi diventa una forma di rispetto della natura e delle risorse, di indipendenza e una giocosa esperienza.

I ragazzi spiegano le fasi di realizzazione del forno solare.

I ragazzi  proseguiranno l’attività con le rilevazioni delle temperature raggiunte in vari giorni, realizzeranno grafici per valutare l’efficienza del forno e concluderanno con un progetto di commercializzazione ipotetica del prodotto realizzato.

Questo il link che ha ispirato il lavoro nelle varie fasi Il mio primo forno solare

Ins.ti Carolina Casagrande e Amedeo Molinari 

Annunci